Amelia Massetti

Fondatrice e Presidente

Amelia si é trasferita a Berlino nel 1988, dove qualche mese prima della caduta del muro é nata sua figlia, Lia Nadine, una persona Down. Da quel momento ha intrapreso un percorso di vita completamente diverso da quello che s’immaginava: dopo vari tentativi di rientro in Italia, é rimasta a Berlino, dove ha intrapreso diverse battaglie per l’inclusione della figlia nel contesto scolastico e lavorativo. 

Prima di trasferirsi a Berlino, Amelia ha lavorato a Roma inizialmente nel Teatro per ragazzi (“Il Gruppo del Sole”che organizzava tra le altre attività anche centri estivi e campi scuola in collaborazione con il comune di Roma), poi è diventata membro del direttivo dell’Arci Donna Nazionale, promuovendo diversi progetti a carattere culturale e politico per le donne che  volevano esserne promotrici su tutto il territorio nazionale. Con questa associazione Amelia fondò  il primo Centro Baby Sitter, mettendo in contatto le famiglie con le operatrici per l’infanzia, volto al  riconoscimento e qualificazione questa  figura professionale.

A Berlino ha fondato nel 2000, insieme al suo ex marito Alpha Oulare,  il gruppo  africano di musica tradizionale della Guinea “Sugè ” di cui é stata la manager fino al 2005, promuovendo concerti , corsi di Djembé  e di danza africana,su tutto il territorio tedesco e in Polonia.Ha poi collaborato dal 2006 al 2009 con lo Yaam come promotrice culturale e ricerca di sponsor per eventi culturali per l’Africa.

Amelia Massetti ha ideato e fondato Artemisia, di cui è la Presidente. Si occupa della coordinazione, sviluppo e promozione del Progetto.

Lia Nadine Massetti

La musa di Artemisia

Lia nasce a Berlino nel 1989. Ha frequentato fino all’età di 14 anni scuole e asili che facevano progetti pilota di Inclusione Scolastica, e dopo ha seguito, obbligatoriamente per il sistema tedesco di quel periodo,il percorso delle scuole speciali (Sonderschule) dove il punto forza era la musica.

Ha partecipato con il gruppo Musicale di Samba, della Güstav Müller Schule, a diverse performance artistiche su tutto il territorio berlinese. Lia, già da piccola, ha mostrato forte interesse per la musica e la danza.
Ha fatto parte del gruppo di musica africana del Mosaik, suonando il Djembé, e del gruppo di musica Populare, ma principalmente nella danza africana ha espletato le sue qualità artistiche.

Dal 2011 lavora stabilmente nel Teatro Thikwa, fondato a Berlino nel 1991, per persone diversamente abili e non, riconosciuto, negli ultimi sei anni, dallo stato federale come Werkstatt.
Tra gli spettacoli a cui Lia ha partecipato ricordiamo: Der verborgene Garten des Kublai Khan, Seesaw, Tanzabend 2 – überbelichtet, Opposition, In den Zelten.

Nel 2015 ha partecipato al video clip di Blinde & lame “Come am little closer” e allo spettacolo di artisti vari diversamente abili nel Münchner-Volkstheater “Geht’s noch?! Der große Krampf” con una sua personale performance artistica, tratta dalle sue competenze nella danza africana.

Lia è la musa ispiratrice del Progetto Artemisia e.V.

Ilaria Fioravanti

Vicepresidente e web designer

Ilaria Fioravanti è nata in Italia nel 1988. Dopo aver conseguito la laurea specialistica in Lingue, Istituzioni Economiche e Giuridiche dell’Asia Orientale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, si è trasferita a Berlino, dove ha scoperto il mondo delle Mappe Mentali. Oltre a collaborare stabilmente con diverse agenzie di design, PR e comunicazione, Ilaria tiene corsi di aggiornamento per docenti e workshop presso le scuole, insegnando la tecnica del Mind Mapping e aiutando gli studenti a scoprire il loro potenziale. In quanto istruttrice certificata da ThinkBuzan (ThinkBuzan Licensed Instructor in Mind Mapping), parte della sua missione è diffondere un metodo di pensiero più creativo ed efficace, sia nelle scuole che nel mondo del lavoro.
Per Artemisia Ilaria cura inoltre il sito web e la realizzazione grafica di materiale promozionale.
Web: ilariafioravanti.com

Alice Marchetto

Vicepresidente e responsabile degli Operatori

Nel 2015 Alice ha deciso di trasferirsi a Berlino per trovare delle nuove opportunità lavorative nel settore delle disabilità. Ha una laurea magistrale in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione ottenuta presso l’Università di Padova. Alice ha svolto diversi tirocini nell’ambito della salute mentale come Neuropsicologa in ospedale e in un centro diurno per adulti con disabilità. In Italia ha collaborato con il Centro di Ateneo per la Disabilità e l’Inclusione mettendo in atto progetti per promuovere una nuova cultura inclusiva basata su concetti come Speranza Ottimismo e Prospettiva Temporale, necessari per favorire una buona e soddisfacente qualità di vita nelle persone con disabilità.
Per Artemisia Alice si occupa della sezione dedicata ai Progetti futuri dell’associazione, della gestione degli operatori di Artemisia e della piattaforma Trello.

projects@artemisiaprojekt.de

 

Dora Venturi

Tesoriere e segretario