Per avere successo nella scienza e nell’arte un pizzico di autismo è essenziale.

Hans Asperger –
Il 2 Aprile 2019 l’Associazione Artemisia e l’AWO Begegnugszentrum
invitano al dialogo a tema su:

Autismo e la Sindrome di Asperger

Nelle ultime settimane abbiamo assistito ad un evento storico per il suo genere. Una ragazza di 16 anni, Greta Thunberg ha avuto il coraggio di portare avanti una protesta scioperando da mesi ogni venerdì davanti al parlamento in Svezia  per denunciare il rischio del sovrariscaldamento globale, riuscendo a smuovere tanti giovani e adulti, per deunciare l’indifferenza dei politici contro questo stato di cose. Questa ragazza ha la Sindrome di Asperger.

Lei stessa parlando in un’intervista racconta:

Mi fu chiesto di spegnere le luci per risparmiare energia e di riciclare carta per risparmiare risorse. Mi ricordo di aver pensato quanto fosse strano che gli umani, una specie animale tra le tante possibili, fossero in grado di alterare il clima mondiale. Perché se così fosse, se davvero stesse succedendo, di certo non parleremo di altro. Radio, giornali, tv, tutti i media dovrebbero parlare in continuazione di quello che sta succedendo al clima, “come se fosse in corso una guerra mondiale”. Per me questo non è possibile, è assurdo.
Ho un mutismo selettivo e questo significa che parlo solo quando penso sia necessario. E ora è uno di quei momenti. Per quelli di noi nello Spettro, quasi tutto è o bianco o nero. Non siamo molto bravi a mentire e di norma non desideriamo partecipare a quelle trame sociali a cui il resto di voi sembra appassionarsi tanto.
Sotto molti profili, siamo noi autistici quelli normali e che il resto del mondo sia piuttosto bizzarro, soprattutto quando si tratta della crisi di sostenibilità, con tutti che parlano del cambio climatico come di una minaccia esistenziale e malgrado ciò vanno avanti come se niente fosse.

Qui potete trovare anche il video di Greta, la differenza invisibile che cerca di salvare il mondo.

L’attivista è stata attaccata da una moltitudine di punti di vista dalla stampa e subisce diversi attacchi mirati sui social, ma la cosa sorprendente è come la maggior parte delle critiche non entrino nel merito della protesta, ma si limitino a formulare attacchi ad personam contro di lei, sfociando il più delle volte in sessismo, paternalismo e abilismo. Greta Thunberg: contro di lei cyberbullismo abilista e sessista.

L’autismo, che è stato studiato per quasi 60 anni, fu definito da Leo Kanner, “una forma severa di cui l’esempio tipico è il bambino silenzioso e indifferente”. Solo negli ultimi 15 anni è stato invece scoperto e studiata la condizione descritta da Hans Asperger, che ha parlato di “bambini dotati di linguaggio e in grado di partecipare attivamente alle interazioni sociali”. Continua a leggere l’articolo su Il Mitte.

Ne parleremo in questo incontro Dialogo a tema con Vanessa Thauer, assistente sociale e social pedagoga, che lavora da anni a Berlino in questo campo.Vogliamo aprire un dialogo sulle neurodiversità per abbattere i muri su temi che spesso non vengono considerati nella loro particolarità e rilevanza.

Temi trattati nell’incontro:

Definizione del disturbo dello spettro autistico
• diverse manifestazioni, Asperger, Kanner, autismo neonatale, alta funzione
• caratteristiche o sintomi del disturbo
• diverse opportunità di funzionamento
• punti di contatto a Berlino, o vettori che hanno esperienza nell’autismo
• esperienza personale lavorando con persone autistiche
• comportamento stimolante

Qui l’evento su f

artemisia_Autismo_locandina 1