Che io possa vincere, ma se non riuscissi che io possa tentare con tutte le mie forze”.

Il giuramento dell’Atleta Special Olympics

Gli Special Olympics sono un evento straordinario e quest’anno si svolgeranno a Berlino in preparazione degli Special Olympics World Games che si terranno a Berlino nel 2023.

Il Movimento Special Olympics è stato fondato, nel 1968 allo scopo di incoraggare e promuovere l’inclusione delle persone con disabilità intellettive, valorizzando le potenzialità di ognun*.

Nel mondo ci sono circa 200 milioni di persone con disabilità intellettive, circa 1 milione e 300 mila solo in Italia.
Special Olympics organizza un gran numero di attività durante tutto il corso dell’anno: eventi, allenamenti, competizioni sportive ed iniziative di raccolta fondi, corsi di formazione e screening.

Gli Atleti Special Olympics possono diventare fonte d’ispirazione per altre persone, nelle loro comunità e altrove, per aprire il cuore ad un mondo più ampio di talenti umani e potenzialità.

Special Olympics Inc è riconosciuto dal Comitato Olimpico Internazionale, così come il Comitato Paralimpico. Le due sono organizzazioni separate e distinte. Diverse le premesse, diversa la filosofia che muove le due organizzazioni. Mentre il Comitato Paralimpico opera coerentemente con i criteri dei Giochi Olimpici con gare competitive riservate ai migliori, Special Olympics ovunque nel mondo e ad ogni livello è un Programma educativo, che propone ed organizza allenamenti ed eventi dedicati solo alle persone con disabilità intellettive e per ogni livello di abilità. Le manifestazioni sportive sono aperte a tutt* e premiano tutt*, sulla base di regolamenti internazionali continuamente testati ed aggiornati.

Il metodo pragmatico applicato allo sport se lo si trasferisce negli altri campi della vita sociale, come la scuola e il lavoro, può raggiungere obiettivi impensabili.

Durante il corso dell’anno, per creare le condizioni di partecipare agli Special Olympics alle persone neuroatipiche, si attivano opportunità di allenarsi e gareggiare con una varietà di sport olimpici sia per i*le bambin* che per le persone adulte.

Queste sono le condizioni per sperimentare e sviluppare il benessere fisico e mettersi in gioco in un clima di scambio reciproco.Si creano esperienze comunitarie e si promuove la cultura del rispetto e dell’inclusione favorendo la partecipazione di tutt* al di là delle differenze, e la comunità ne trae beneficio.

Lo strumento è quello di unificare Atleti con o senza disabilità intellettive che gareggiano in formazioni di squadre miste.L’obiettivo è quello di spostare l’attenzione sulle opportunità che gli atleti hanno e non sulle loro difficoltà. L’ammirazione e la stima nei confronti di coloro che esprimono i loro talenti e abilità accresce la consapevolezza della diversità in qualità di stimolo per creare una società multiforme.

L’obiettivo è quello di gettare le basi di una cultura dell’inclusione attraverso un impegno costante che accresce la sensibilità dell’opinione pubblica nel superamento dei pregiudizi.Il processo di sensibilizzazione della comunità viene attivato nell’accogliere la diversità in tutte le sue molteplici espressioni, riconoscendo in queste la risorsa che è la linfa di una comunità diversificata e accogliente.

Qui potete trovare tutte le info dell’evento: https://www.berlin2022.org/de/besuche-die-spiele/special-olympics-festival

                                                                           Qui l’articolo su IL MITTE

Share This