Ho avuto l’opportunità di conoscere Dario Sorgato che ha scoperto all’età di 14 anni di avere la Sindrome di Usher, una malattia genetica rara che è una delle principali cause di sordocecitá, una combinazione di ipoacusia e ipovisione. In pratica ci vede e ci sente meno del normale e la vista peggiora con gli anni a causa della retinite pigmentosa.

Ha affrontato la sua disabilità con coraggio e ha fondato in Italia NoisyVision diventando un attivista sociale per i viaggiatori con disabilità sensoriali. Si è trasferito da 7 anni a Berlino per portare avanti il suo progetto, e forse riusciremo insieme ad Artemisia e.V. Inklusion für alle, a crostruire delle collaborazioni e progetti comuni.

Attraverso i suoi viaggi e le camminate che organizza in Italia, insieme a persone ipovedenti, vuole segnalare il percorso con il giallo, un colore che favorsce l’accessibilità, il titolo del suo documentario non a caso Anche agli Dei piace il Giallo.

La prossima camminata su La via degli Dei, un percorso che parte da Bologna  e arriva a Firenze,  è prevista per  il 13 Maggio, si ripete a settembre e a luglio. Una scarpinata di 120 Km in otto giorni per persone ipovedenti e cieche insieme a una guida con personale di supporto,  aperta a tutti coloro che vogliono condividere questo percorso magico.

Una persona, Dario, con la voglia di innovazione sociale e tecnologica per includere le persone con disabilità sensoriali e migliorarne la qualità di vita.

Sarà presente al nostro prossimo incontro il 6 Marzo presso l’AWO per parlarci del suo progetto.

Qui l’intervista a Dario Sorgato su  IL Mitte  di Lucia Conti.